domenica 21 novembre 2021

Passeggiata in Val Sangone.





19 novembre 2021 - Bivio per Palazzina Sertorio a q. 1450.

Da Bivio per Pian Neiretto (al divieto per auto) a q. 1450.


Semplice passeggiata, per cercare di riprendere l'attività motoria, dopo  un periodo di stasi, dovuta ad una serie di motivi. 

Per tutto il giorno con gambe rigide, come se fossero di legno, e scarsità di fiato. 

Nota positiva il tempo. 

Partito da casa con la nebbia che mi ha accompagnato fino a Giaveno. 

Di li in poi cielo sereno con sole caldo. 

Visto 5/6 uomini: chi con il cane, chi con la mountain bike ed altri solo con lo zaino per escursioni. 

Strada. prima pulita, poi con neve ma pulita dove passano le ruote delle auto. Oltre copertura nevosa ma di pochissimi centimetri.






Inizio con strada pulita.


Il bivio per Palazzina Sertorio.
Tracciato.

        Statistica.

domenica 7 novembre 2021

Escursionismo in Bassa Valle di susa.

6 novembre 2021 - Rifugio del Gravio m. 1390.

Da Adret m. 1100.


Bella gita comoda con bel sentiero ricoperto da foglie. 

Rifugio che avevo raggiunto alcune volte in un passato lontano. 

A quei tempi poi ero andato ben oltre ad altre mete. 

Per me oggi era sufficiente così. 

Arrivato al rifugio ero il solo escursionista.. 

Poi sono arrivate altre persone e molte salivano mentre io scendevo. 

Probabilmente ha fatto il pienone. 

Infatti il custode mi ha detto che non sapeva dove metterli tutti a mangiare. 

Molto bello l'ambiente. 

Freddissimo alla partenza poi al pomeriggio il sole ha riscaldato il tutto. 

Alla partenza ero affaticato, forse per la gita del  giorno prima, ma al ritorno stavo bene.



I colori dell'autunno.

Id.

Arrivo al rifugio.

Interno.

Ancora mgico autunno.

Felce. Pare che sia il vegetale più diffuso sul pianeta.

Id.



Ancora colori autunnali.

Id.
Traccia.
Statistica.




Escursionismo in Valle Susa.

5 novembre 2021 - q. 1400 ca. verso Pierremenaud e Vason.

Da Oulx q. 1102.

 

Volevo andare in Val Chisone ma c'era neve per risalire in auto alla partenza dei sentieri. 

Poca neve riscaldata dal sole nella notte è ghiacciata. 

Allora ho proseguito per il Sestriere e sono sceso in Valle di Susa. 

A Oulx ho lasciato l'auto all'inizio della poderale che sale a Vason e mi sono incamminato a piedi. 

Strada con neve ghiacciata dove però, essendo aperta alle auto, si può camminare lungo le rotaie lasciate dalle auto. 

Sono salito fin quasi a Pierremenaud e poi sono rientrato all'auto. 

Temperatura gelida -4 alla partenza.  

Nessuno a piedi. 

Solo qualche auto in salita ed in discesa. 

Sosta per la merenda, a base di acciughe e sangria, alla Chica Espana. 

Gita corta ma piola lunga che mi ha comunque stancato  

La strada è chiusa alle auto dal 2 dicembre al 2 aprile.   



Sorbo dell'uccellatore.



Monte Seguret.


Crema catalana.

Acciughe al verde,bruschetta e sangria.

domenica 24 ottobre 2021

Escursionismo nel biellese.

23 ottobre 2021 - Colle della Barma m. 2261. 

Da Arrivo funivia di Oropa m. 1180.

Salito in funivia da Oropa fino al sentiero che sale al Colle e poi al M. Camino. 

Sentiero molto pietroso e quindi lento. 

Bella giornata di sole fino al rientro alla funivia.  

Da li ad Oropa nebbia fitta. 

Molta gente sul percorso. 

La maggior parte  salita  al M. Camino. 

Mi sono fermato al colle perchè la parte finale ormai non fa più per le mie capacità. 

Ampia la vista dal colle verso la Valle del Lys, dove si trova il nuovo rifugio della Balma, che avevo raggiunto questa estate dal Pian  Coummarial. 

Al rientro ho fatto una leggera deviazione per vedere il Lago del Mucrone. 





Lago Mucrone.

Id.

Id.


Laghetto sul percorso.

Il colle della Barma.

M. Mars.



Valle del Lys con i Laghi della  Balma.

M. Camino

Traccia.

Statistica.


giovedì 14 ottobre 2021

Escursionismo in Valle di Viiù.

13 ottobre 2021 - Col dle Coupe m. 2345.

Da Malciaussia m. 1805.

 

Ritorno dopo qualche tempo nella conca di Malciaussia. 

Scelto questa meta perché se non avessui potuto raggiungere  il colle, la meta principale, ne avevo una intermedia, il Lago Nero a q. 2050. 

Sono però riuscito ad arrivare al colle, non senza impegno. 

Sentiero buono fino al Lago Nero poi diventa più impegnativo soprattutto nel reperimento , in alcuni posti, del sentiero stesso. 

Ben segnato fino al lago poi diventa più difficile per carenza di segnalazioni. 

Infatti sono riuscito a perderlo prima della rampa finale. 

Sono salito per prati  ripidi. 

Quando stavo per rinunciare ho visto, più in alto, un'asticciola bianca, era una di quelle che sostengono i fili elettrici per le mucche. 

Raggiunta la prima ho ritrovato il sentiero ed ho raggiunto il colle. 

In discesa l'ho nuovamente perso e mi sono cacciato in mezzo ai rododentri ed ai mirtilli, fra l'altro molto belli e grandi. 

Peccaro non poterli raccogliere. 

Ne sono uscito con grande farica orientandomi osserando  ì'ambiente ed ho raggiunto un sentierino segnato ma molto brutto con la brina sulle pietre. 

Comunque sono finalmente giunto al Lago Nero, dal quale sono sceso tranquillamente a valle. 

In alto ho fatto scappare 4 pernici. 

Sul percorso ho visto solo un ragazzo che ha fatto la traversata  da Lemie alla Valle di Susa  con rientro sul mio sentiero. 

In tutto ho visto solo 6/7 persone su altri sentieri. Tempo bello tutto il giorno ma con aria frizzante.





Lago Nero.


Lago di Malciaussia.

Rocciamelone.

Casermetta al colle.

La Val di Susa.

Colle e quota 2464.



Id.
Monte Lera,


Il colle.

Testata della valle con le punte Avril, Costan e Autaret.




mercoledì 29 settembre 2021

Escursionismo nella Val d'Ala di Lanzo

28 settembre 2021 - Colle Battaglia m. 2310.

Da Pian della Mussa m. 1760.


Per non salire dal sentiero ripido e impegnativo, che parte dal Rifugio Città di Ciriè, sono salito dal vallone alla base della Ciamarella. 

Dopo un po’ però ho perso il sentiero perché mi sono tenuto troppo a sinistra. 

Per non tornare indietro sono salito per prati ripidi e faticosi, nei pressi del ruscello. 

Ritrovato poi, in alto, i segni ed un sentiero che mi ha portato direttamente al Colle Battaglia ed alla Rocca Ciarva (2364), non salita perchè, essendo molto stanco, non me la sentivo di arrampicarmi sulle roccette della punta. 

Sono poi sceso dal sentiero normale al Pian Ciamarella ed al rifugio. 

Partito già molto stanco questa salita mi ha completamente stroncato, facendomi così tribolare in discesa sul non facile (per me adesso) sentiero perchè le ginocchia non mi reggevano. 

Speravo di vedere qualche animale ma niente in assoluto. 

In tutto il giro non ho incontrato nessuno, solo un pò di gente nei pressi del rifugio. 

Al mattino sole con aria fredda. 

Nel pomeriggio le nubi hanno coperto le vette negandomi così la loro vista e la possibilità di fotografarle.    




Bessanese coperta da nubi.

Colle Battaglia.

Rocca Ciarva dal colle.

Si intravede un parapendio appena sopra le cime. 

Dati statistici.

Tracciato.


sabato 25 settembre 2021

Escursionismo in Valle di Susa.


24 settembre 2021 - Monte Courbion m. 2435.

Da Lago Nero 2021.


Bella gita in bell'ambiente. 

La partenza avviene dal Lago Nero. 

Anche questo bel lago è agli sgoccioli. 

Si sta riempendo di erbe palustri ed ha sempre meno acqua. 

La stradina che sale al Col Begino ha il fondo di pietre rotte per cui si cammina abbastanza male.

La si lascia comunque a metà per seguire un sentiero che si perde sovente nei prati. 

Raggiunto un colletto la traccia, ora evidente, si inerpica diritto sulla cresta della nostra punta e diventa sempre più ripida e con fondo di ghiaietta. 

Ai miei limiti atttuali. 

Molto caratteristica la vetta dove c'è una conca per ripararsi. 

Grandiosa la vista a 360 gradi. 

Al ritorno ho seguito un sentiero, sul versante opposto,  ed ho raggiunto il Col Begino, dal quale sono sceso. 

Visto 3 caprioli. 

Oggi poca gente in giro. 

Sul mio percorso solo un uomo con cane al seguito che mi è saltato addosso da dietro appoggiando le zampe  sulla schiena. 

Per poco mi butta giù dal pendio. 

Questo perchè il mio equilibrio è instabile. 

Oggi stavo abbastanza bene ma con poca resistenza, probabilmente non ho recuperato dalla fatica di due giorni orsono. 

Ma ho dovuto scegliere il giorno in base alle previsioni che danno un peggiotamento.

Tempo bellissimo. 

Temperatura fresca.




La cima vista dal colletto.

Croce di vetta.


Verso Col Saurel.

Cima Bosco, bassa a sx, e Grsn Roc.

Giassez, Dourmilleuse.

Mont Gimont.

Verso la Val Maurienne.


Pic de Rochrbtune.




La punta vista dalla stradina.

Chaberton.

Verso Lago Nero.

Lago Nero.

Id.

Id.

Dati Statistici.

Traccia.