venerdì 16 febbraio 2018

Escursionismo in Val di Susa.

15 febbraio 2018 - Monte Pirchiriano - Sacra di San Michele m. 962.
Da S. Ambrogio m.353.

con Vittorio.
Partiti con sci e ciaspole per andare alla Leretta ma arrivati a Carema ha iniziato a nevicare.
Non volendoci bagnare abbiamo fatto dietro-front per ritornare a casa.
Giunti a Torino il cielo era quasi sereno per cui, lasciati gli attrezzi sull'auto, abbiamo optato per una escursione pedestre fino alla Sacra di San Michele.
Sentiero pulito sino in punta.
Tempo bello con sole ed aria fredda.
Parecchie persone salite in auto.
Lassu la Sacra.

Dalla Sacra verso la pianura.

Nei pressi della punta.

id.


La Sacra.

Id.

I LENTI A CONTATTO

martedì 13 febbraio 2018

Ciaspolata a cavallo tra Valle Susa e Valle di Viù.

13 febbraio 2018 - Punta Sourela m. 1777.
Da Col San Giovanni m. 1116.

con Vittorio.
Trovato in punta anche Mario (FYPLOM).
Giornata stupenda con appena un filo d'aria.
Neve tracciata da ciaspole e sci.
Fuori traccia neve farinosa.
Molte persone su tutto il percorso.
Oggi sono salito abbastanza bene.
Zona che ogni anno è sempre più frequentata, anche perchè è molto comoda a Torino.






Inizio salita.

Si sale.
La punta.
Ultimo tratto.

In vetta.

Id.
Id.


Id.


venerdì 9 febbraio 2018

Scarpinata in Valle Susa.

8 febbraio 2018. - Rifugio I R Magi m. 1768.
Da Pian del Colle m. 1450.

Da solo.
Pensavo di andare al Col des Acles ma giunto a Pian del Colle mi sono reso conto che non c'erano tracce sul percorso ed i pendii laterali erano carichi di neve per cui ho cambiato itinerario.
Strada innevata e battuta da motoslitte, e dai passaggi di sciatori, ciaspolatori e pedoni
Sono salito con le ciaspole sullo zaino e si camminava benissimo.
In zona 120/130 cm. di neve.
Tempo vario: alternanaza di sole e nuvole.
Temperatuira: -7 alla partenza ma niente aria e clima secco rendevano il tutto sopportabile.
Mi sono stupito nel vedere pochissina gente.




Salendo.

Id.

Valle Stretta con i Serù.

L'asta del segnale stradale è tutta coperta.

La spalletta del ponte sparisce sotto la neve.

Torrione Barabba e Guglia dl Mezzodì.

Serù.

Traccia.

mercoledì 31 gennaio 2018

Ciaspolata in Valle di Susa.

30 gennaio 2018 - q. 1900 ca. sulle piste da sci del Frais in direzione Truc Vaccare.
Da Frais m. 1490.

Con 4 amici EVERGEEN. Loro con gli sci ed io con le ciaspole. Naturalmente io mi sono fermato prima mentre loro hanno proseguito ancora un po’. Tempo bello ma freddo all'inizio. Poi, con il sole, la temperatura si è mitigata. Piste belle ben batture. Impianti chiusi pr tutto il giorno. Poche persone in giro.



In salita.

Id

Il mio punto di arrivo.



Rocciamelone

Montagne della Valle di Susa con Niblè, Giusalet e Rocciamelone.

Un attimo di sosta poi il ritorno.

martedì 23 gennaio 2018

escursionismo in Bassa Valle Susa.


23 gennaio 2018 - Monte San Giorgio m. 837.
Da Piossasco - San Vito m. 316.

Con Vittorio. Finalmente! ! Per il rientro in attività, dopo i 2 incidenti e la bruttissima influenza, ho pensato, con l'amico Vittorio, ad una gita a piedi, senza neve, poco lontana ed anche corta. La lunga sosta però, mi ha indurito le gambe. Ho faticato molto, soprattutto in discesa, dove le cosce non mi reggevano più, facendomi sbandare. Tempo bello con temperatura piacevole. Zona molto frequentata.




In punta.

In lontananza Rocciavrè.

Id.

Salendo.

Monviso.

In punta.

Chiesetta del XI secolo.



Traccia.

giovedì 23 novembre 2017

Escursionismo in Bassa Valle di Lanzo.

21 novembre 2017 - Monte Colombano m. 658.
Da Moncolombone m. 580.

Con Vittorio. Fermati sulla cresta alla stessa quota della punta perché l'attraversamento delle ultime roccette avrebbe comportato troppo tempo e già stava facendo tardi.
Purtroppo, durante la discesa, causa lo spuntone di una piantina tagliata ad un decina di cm. da terra, e nascosta da foglie, mi sono inciampato ed ho fatto una brutta caduta.
Risultato: 2 costole dello sterno rotte, una gamba che intorno alla tibia sembra un pallone, per un grosso ematoma, ed escoriazioni e tagli vari in diverse parti del corpo.
Un grazie a Vittorio che mi ha tamponato un pò le ferite superficiali e mi ha assistito durante tutta la discesa.
Per un pò non potrò più scrivere di altre gite.




La cresta finale.

Meditazione.


La salita.

I monti delle Valli di Lanzo.

Traccia.

sabato 18 novembre 2017

Escursioniso in Bassa Valle d'Aosta.

17 novembre 2017 - Tete de Cou m. 1488.
da Alabard m. 650.

Bella gita in bassa quota su mulattiera militare, a volte scavata nella roccia.
Possibilità di fare un giro salendo dal Santuario di Machaby, ma bisogna avere due auto.
Bel tempo, un po’ freddo al mattino ma poi temperatura piacevole. 
Visto solo un escursionista che mi ha superato mentre salivo.
Il sentiero, in certi punti, è coperto da foglie. Ma non disturbano più di tanto.





La mulattiera salendo.

Scavata nella roccia.

La cappella di Verale.

Fioritura fuori stagione.

Sullam dx. Monte Crabun.

Dalla punta verso M. Avic Colle Varotta e M. Ruvi.

Nei pressi della punta.

Verale.

La mulattiera in discesa.

Colle Finestra e Croix Corma.

Ceppo in punta.

In pausa.

Traccia.