venerdì 19 agosto 2016

Escursionismo in Valle di Susa

Da 19 agosto 2016  - Mont Gimont m. 2646.
Da Lago Nero - Capanna Mautino m. 2029.

Ho pensato di visitare, anche d'estate, questa bella zona che, in passato, ho frequentato soprattutto in sci-alpinismo.
Bella gita, accettabile, come lunghezza, soprattutto se si sale in auto fino al Lago Nero, presso la capanna Mautino.
Parecchia gente su tutti i sentieri in zona.
Tempo bello e temperatura fresca.
Salito dal Col Sourel (m. 2394), transitato dal Lago dei Sette Colori.
Al ritorno sono passato dal Colletto Verde, aggirando la punta del M. Gimont. 



Lago Nero.

Pic de Rochebrune.

Id.

Lago Sourel.

Lago dei Sette Colori e M. Gimont.

Ultimi passi.

Dalla vetta verso Val Cervieres.

Delfinato con Pelvoux e Barre des Ecrins.



giovedì 18 agosto 2016

Escursionismo in Valtournanche

17 agosto 2016 - Monte Tantanè m. 2734.
Da Artaz m. 1715.

Bella gita, più lunga di quanto non lasci pensare il dislivello apparente.
Sentieri belli e ben segnalati.
Ultimi 400 mt. molto ripidi.
Quando credi di aver raggiunto la cima ti rendi conto che sei appena poco oltre la metà.
La parte finale si svolge su sentiero molto ripido leggermente esposto e con roccette, ma mai veramente pericoloso.
Ampia vista a 360° sull'intera Valle d'Aosta.
Tempo bellissimo per tutto il giorno.
Si è rannuvolato solo a fine giornata.
Temperatura ottimale.
Parechie persone sul percorso.
Alcuni attrezzati per la corsa.




Tantanè.

La vera cima.

Finalmente ci sono.

nn

Panorama dalla cima dal Cervino al Gruppo del Rosa. 

sabato 13 agosto 2016

Passeggiata in Valtournanche

13 agosto 2016 - Lago Goillet m. 2516.
Da Arrivo Ovovia a Plan Maison m. 2455.

con Enza. Semplice passeggiata sul sentiero che dagli impianti di Plan Maison porta al Lago Goillet. Gente in ogni dove.
Giornata stupenda con temperatura ideale.
Ampia vista sul Cervino e sulle punte che separano la Valtournanche dalla Valpelline.




Inutile la descrizione delle foto.







venerdì 12 agosto 2016

Escursionismo in Val Germanasca

Uno dei laghi Cialancia,

Cornour e conca 13 laghi dal Passo Cialancia.

Lago Ramella.

I due laghi Cialancia.

Lassù il Passo Cialancia.

Lago Lauson.

Id.

I due laghi Cialancia.

Al passo.




video 




12 agosto 2016 - Passo di Cialancia m. 2683.
Da Lago Lauson m. 2030.

Prima volta nel vallone di Conca Cialancia (Parco Conca Cialancia).
Si arriva in auto fino al Lago Lauson.
Strada stretta pietrosa ed, in alto, anche parecchio esposta.
Si può comunque fare anche con auto normale, facendo attenzione.
Il difficile sta negli incroci perchè ci sono pochi slarghi.
Dal lago si segue una strada poderale nettamente più ampia di quella precedente, ben costruita ma vietata alle auto.
La strada sale adagio ed è molto lunga, molto noiosa, fino alla Conca Cialancia m. 2450, dove si trovano i due laghetti omonimi, molto carini.
Finalmente si trova un sentiero che sale deciso fra pascoli e pietraie e raggiunge il colle.
Molta gente.
La maggior parte proveniente dal versante Prali con la seggiovia.
Mentre scendevo c'erano 4 bikers con la bicicletta a spalle che salivano.
Mentre lungo la strada parecchi ciclisti salivano in bicicletta.
Tempo fresco, anche perchè la zona, al mattino, è in ombra.
16 gradi all'auto ma senza vento si stava bene.   

giovedì 11 agosto 2016

Escursionismo in Val d'Ayas

Il ripido canalino che scende sul Lago Bringuez.

Lago Battaglia.

Lago.

Lago.

Lago.

Laghi.

Corno Bussola dal Passo Bussola.

P. Palasina con l'omonimo lago.

Ancora i primi 3 laghi.

Lago Lungo.

Idem.

Dal asso Bussola il canalone che sale direttamente da Champoluc. Salita effettuata una quarantina d'anni orsono.

10 agosto 2016 - Passo Bussola m. 2824.
Da Estoul m. 1815.

Tentativo per il Corno Bussola ma, arrivato al passo, non me la sono sentita di salire l'ultimo pendio più impegnativo.
Inoltre, vista la mia lentezza, si era ormai fatto tardi.
Al passo ho incontrato 2 escursionisti di Ivrea (anch'essi hanno rinunciato) con i quali ho condiviso la discesa.
In discesa abbiamo fatto un itinerario diverso rispetto a quello di salita.
In prossimità del Lago Lungo abbiamo deviato sul sentiero n.3 che ci ha portato ad un passo, Col di Bringuez (m. 2661), dove un sentierino molto ripido scendeva a picco sul Lago Bringuez, alle pendici del M. Goa.
Variante di discesa già effettuata in passato durante una delle salite al Corno Bussola.
Dal lago siamo scesi fino in fondo al vallone dove una strada poderale, con un centinaio di mt. di risalita, ci ha riportati sull'itinerario di salita.
Parecchia gente in giro, la maggior parte ai laghi.
I laghi valgono senz'altro una gita perchè sono parecchi,  bellissimi e fotogenici.
Giornata soleggiata, salvo qualche nuvola verso il Piemonte, ma con vento freddo nel pomeriggio. Dal Passo Bussola ampia vista circolare dove non manca il M. Bianco.
Un pò noiosa la salita fino nei pressi del Rif. Arp, perchè si sviluppa su strada poderale vietata ai turisti ma ampiamente usata  dai locali e dalla gestione del rifugio.






domenica 7 agosto 2016

Escursionismo in Valgrisanche

6 agosto 2016 - Lago di San Grato m. 2462.
Da Surier m. 2000.

Con Enza e Loris.
Tempo sereno senza un nuvola ma sempre con forte vento per quasi tutto il percorso.
In salita, al termine della strada poderale, anziché seguire il sentiero 14, siamo andati a dx per un sentiero che saliva deciso ma sempre verso dx.
Resomi conto dell'errore abbiamo cercato di andare in piano, senza sentiero, per ricongiungerci con il sentiero giusto attraversando terreni paludosi ma non  ci siamo riusciti per via del torrente impossibile da guadare.
Siamo così dovuti scendere fino ad un ponticello che ci ha permesso di attraversalo e di prendere finalmente il giusto sentiero n. 14.
Sempre molto bello il lago.
Questa gita mi ha riportato indietro nel tempo, quando in sci-alpinismo salivo l'Ormelune, il Col du Mont, il Col Giasson, l'Arp Vieille, il Col Cussuna, il Truc Blanc, ecc.
Moltissimi escursionisti sono saliti al lago, anche con parecchi bambini.



Piccolo guado.

L'ambiente.


Presso il lago.

A sinistra il canalone che sale al Col de la Sachere.

Lago.

Panoramica sulla Grande Rousse e Col Giasson.

Escursionismo in Valle Varaita

5 agosto 2016 - Rocca La Marchisa m. 3021.
Da S. Anna di Bellino m. 1882.

Tempo bello ma con folate di vento gelido fino al Colle di Vers.
La parte finale era al riparo e quindi temperature buone.
In basso mi sono dovuto coprire con tutto quello che avevo.
Molta gente al parcheggio, soprattutto al pomeriggio.
Nessuno sul mio itinerario.
Ampia vista sulle cime circostanti.
Visto un capriolo sulla strada prima di S.Anna.
Bella gita, già effettuata in passato, sia a piedi che in sci-alpinismo.



Rocca Senghi.

La stessa vista da Pian Traversagn.

Col di Vers con vista sulla Val Maira.

Una delle due punte.

La seconda.

Ancora una delle 2 croci.




Il Colle di Vers.

La Marchisa.

La stessa con lo zoom.