giovedì 29 settembre 2016

Escursionismo nel Vallone di Scalaro

28 settembre 2016 - Bocchetta di Valbona m. 2332.
Da Park q. 1750 ca. poco prima di Muanda Inf. m. 1796.

Partito con l'idea si tentare la salita a Cima Battaglia.
Tanti dubbi perché è una delle più impegnative della zona.
In effetti, arrivato a q. 2050 ca. ho rinunciato.
C'era da risalire un lungo e ripido canalino dove il sentiero è scomparso, ricoperto da scivolosissima erba ollina.
Ritornato al bivio di q. 900 ca. ho seguito il sentiero che sale alla Bocchetta di Valbona.
Bel sentiero che sale tranquillo in mezzo ai pascoli, in ambiente bucolico.
Tempo bello.
Freddino alla partenza poi, con il sole, la temperatura è salita.
La Valchiusella, su cui si affaccia la bocchetta, era immersa nella nebbia.
Visto fuggire una coppia di pernici.
Nessun escursionista in giro, solo un terzetto di cacciatori.
Per quanto mi riguarda. ho sofferto molto, ero già stanco alla partenza.
Sicuramente ha influito sul fisico la dissenteria che mi ha perseguitato per una settimana ed il cortisone che sto ancora assumendo.  



Il canalino erboso.

Id. Mi sono fermato al limite ombra-sole.

Id.

id.

Bocchetta Valbona.

Id. con nebbia versante Valchiusella.

Al centro la bocchetta.

Il vallone che scende su Scalaro.

Bocchetta Valbona, Cima Bonze e Cima Battaglia.

Cima Battaglia.

mercoledì 21 settembre 2016

Escursionismo in Val Vermenagna

20 settembre 2016 - Rocca dell'Abisso m. 2755.
Da Colle di Tenda m. 1871.

FERMATO A Q. 2500 ca.
Questa volta è andata buca.
Gita fallita.
Gita effettuata in passato quando la consideravo una gitarella.
Non ricordavo che fosse così faticosa.
A dispetto del dislivello apparentemente non importante è molto lunga con parecchi tratti in piano. C'è un tratto su pietre che fa perdere tempo.
Io, attualmente, avendo poco equilibrio, in questi casi, ho bisogno sempre di  3 punti di appoggio, fermi e sicuri, perdendo così molto tempo e stancandomi maggiormente.
Nelle ultime notti ho dormito poco e male, infine, non ultimo, ho avuto la dissenteria, sia a casa che in gita, il che mi ha debilitato.
Fisicamente non andavo più avanti e quindi mi sono fermato.
Tempo come da previsioni: bello ma velato al mattino poi la punta si è coperta.
Temperatura fresca ma con aria fredda.
 Giunto all'auto avevo le mani rese insensibili dal freddo.
Non riuscivo neanche a premere il pulsante del telecomando.
Parecchia gente sul percorso.
Non me lo aspettavo.
Evidententemente è una gita parecchio gettonata.
Con tempo bello si vede il mare.





Rocca dell'Abisso vista dal Colle di Tenda.

Fort Central.

Forte Pernante.


L'anticima dal mio punto di fermata.

Id.

Id.

Laghetti.

Fort Central.

Salita.

Un attimo di respiro.



Link per filmato su Youtube:

https://youtu.be/ovo7ULZTTiI









giovedì 15 settembre 2016

Escursionismo in Val d'Ayas.

14 settembre 2016 - Punta Valfredda m. 2944.
Da Estoul m. 1815.

Con Burizzi e Ramello.
 Ritornato in zona dopo 4 gg., questa volta con gli amici, per completare le gite in quest'angolo della Val d'Ayas.
Purtroppo il tempo non è stato dei migliori.
Prima cielo velato, con molte vette coperte, poi è peggiorato e, in discesa, abbiamo anche preso un pò di pioggia.
Saliti dal versante nord, toccando il Rifugio Arp e scesi, prima risalendo al colletto della Valnera, dal versante dei laghi di Estoul.
Visti molti stambecchi in diverse occasioni: adulti e piccoli.
La scarsa visibilità, la loro mimetizzazione e la relativa distanza non hanno permesso delle fotografie eccezionali.
Nessuno sul percorso.
Solo pochi ragazzi scendendo al parcheggio.
Zona comunque sempre sempre molto piacevole.



Stambecco.

Id.

P. di Valfredda dal Collr di Valnera.

Fioritura di eriofori.

Bietheron e Lago Literan.

VITT. 1937.

Una breve sosta.

M. Perrin, Gran Cima e Corno Vutello.

Ricordo della cima.

sabato 10 settembre 2016

Escursionismo in Val d'Ayas

Mimetizzati pure. tanto ti ho scoperta.                     



10 settembre 2016 - Punta Valnera m. 2754.
Da Estoul m. 1815.

Salito dal versante del Rifugio Arp e sceso verso sud sui laghi di Estoul.
Tempo bello all'inizio poi al sopraggiungere di foschia si è un po’ velato.
Sempre una bella gita.
Peccato i tratti di sterrata sia in salita che in discesa.
Qui è stato trasformato un bel sentiero in semipiano in stradina poderale.
Temperatura ideale.
Molti escursionisti un giro.



I laghi di Estoul.

id.

id.

id.

Si vede la cima.

Sullo sfondo le Dame di Challant.

P. Valfredda.

Spunta il Rosa.

Corno Bussola.

In vetta.

martedì 6 settembre 2016

Escursionismo in Val Soana

6 settembre 2016 - Cima del Giassetto m. 2548.
Da Piamprato m. 1551.

con Burizzi.
 Prima della vetta si raggiunge la Bocchetta delle Oche (2417) che avevo già salito una quarantina di anni orsono.
Sentiero ben segnato ed attrezzato con catene in alcuni punti, su roccette scivolose per l'umidità. Salita quasi sempre all'ombra fra cespugli di ontano.
Incontrato alcune coppie di stranieri (belgi - tedeschi) che attraversavano in Valchiusella o viceversa percorrendo il sentiero GTA.
Nessun italiano.
Tempo bello e fresco per tutto il giorno.
Nessun animale nonostante credo che il territorio faccia parte del PNGP o comunque gli è prossimo.




Cima delle Chiose e Cima del Giassetto.

Laghetto della Bocchetta delle Oche.

Ultimi metri per Cima Giassetto.

Si intravede il Rosa.

Laggiù Piamprato.



Cima delle Chiose con Lago Giassetto.


In vetta.



Sentiero attrezzato.



domenica 4 settembre 2016

Escursionismo nel Brianzonese.

3 settembre 2016 - Porte de Cristol m. 2483, Lac Rond m. 2339 e Lac Cristol m. 2265.
Da Bergeria a q. 2171 sulla strada che sale al Col Granon.

con Enza.
Gita adocchiata ieri per raggiungere i laghi senza salire da Nevache.
Si parte infatti dalla bergeria, a q. 2171, raggiungendo la Porta de Cristol e scendendo nel vallone omonimo sino a raggiungere i due laghi.
Il ritorno avviene a ritroso sullo stesso itinerario.
Bel sentiero e bell'ambiente.
Tempo bello con temperatura ideale.
Parecchi escursionisti in tutte le direzioni.




Porte de Cristol.

Sul colle con la Grand Area alle spalle.

Panorama verso la Val Claree con le due piccolissime punte delle Aiguilles d'Arves ed il Rocciamelone lontano sulla destra.

Il Lac Rond.

Id.

Lac de Cristol.

Id.

Sosta al Lac Rond.
video