giovedì 30 aprile 2009

Sci-Alpinismo nel Vallone del Gran San Bernardo

30 aprile 2009 - Comba Flassin q. 1850. Da Impianti Flassin m. 1350.
Bellissima giornata.
Saliti fino all'uscita del bosco dove abbiamo trovato una enorme valanga scesa dalla desta idrografica del vallone. Visto che i pendii sono tuttora molto carichi abbiamo desistito e siamo scesi.
In discesa neve con crosta portante, molto bella, fino all'auto.
Quest'anno c'è ancora molta neve e, soprattutto quella recente, molto pericolosa.
Nella prima foto si sale nel bosco.
Nelle altre si vede la valanga.
Anche il filmato tratta lo stesso argomento.










video

domenica 26 aprile 2009

Sci-Alpinismo nella Valle di La Thuile

25 aprile 2009 - Monte Belvedere m. 2641 (fermati a q. 2500) - da Pont Serrand m. 1602.
Previsioni del tempo brutte ovunque ma con qualche speranza di schiarite nella Val d'Aosta Occidentale.
Scegliamo quindi la Valle di La Thuile dove è possibile servirsi delle piste da sci in discesa (ma anche parzialmente in salita visto che la strada che porta al Piccolo San Bernardo è innevata ed utilizzata come pista di rientro).
Scelta azzeccata perchè, partiti col tempo brutto, ci siamo poi ritrovati con delle aperture e con momenti di sole.
La qualità della neve non era delle migliori - crosta portante in alto e non portante in basso - ma utilizzando le piste non era poi cosi' male.
Ci siamo fermati perchè in quella zone c'erano troppi pistaioli che disturbavano la vista.
Nella prima foto si vede la quantità della neve che c'è ancora al valico.
Nella seconda: un momento della salita con il colletto, all'estrema destra, dove siamo arrivati.
Nella terza: il punto di arrivo ed una bella cornice.
Infine un breve collage di foto.







video

mercoledì 22 aprile 2009

Sci-Alpinismo in Valle del Lys

21 Aprile 2009 - Passo dei Salati m. 2936 - Da Stafal m. 1823.
Giornata poco propensa allo sci alpinismo per brutto tempo e neve pessima. Per fortuna le piste, ormai chiuse per fine stagione, sono agibili e, nella parte alta, anche fresate. Mentre nella parte bassa la neve è stata soltanto rotta ed è gelata.
In discesa le piste, pur fresate, presentavano una neve a volte cedevole; poi in basso il caldo ha ammorbidito il tutto, siamo cosi' potuti scendere discretamente ma senza divertimento.
Il tempo è stato vario: nebbia, nevischio, pioggerellina, nuvole e qualche timido raggio di sole.
Nelle prime due foto l'ultima parte della salita.
Nella terza: vista sulla Valsesia.
Nell'ultima: il Corno del Camoscio visto dal passo.










venerdì 17 aprile 2009

Sci-Alpinismo in Valle del Lys

15 aprile 2009 - Punta Lazoney m. 2579 - Da Niel m. 1540.
Bella gita in bell'ambiente.
Neve a 5 minuti dall'auto.
Itinerario abbastanza complesso da seguire.
Poco sopra l'abitato un bel canale con neve dura ci induce a mettere i ramponcini agli sci.
I pendii poi si aprono e l'itinerario aggira alcuni roccioni per raggiungere degli alpeggi e la parte alta della montagna.
Infine, senza raggiungere il Colle Lazoney, si sale direttamente ad un colletto sulla cresta, appena sotto la punta.
La discesa si affronta su neve con crosta portante per tutta la parte alta; bellissima. Poi un tratto con crosta cedevole ed infine, in basso, marcetta su base compatta. Tempo bello, solo un pò coperto nel pomeriggio.
Nella prima foto: il canale poco sopra il paese.
Nella seconda: la vetta.
Nella terza: l'ultima lingua di neve.
Un breve filmato.









video

martedì 14 aprile 2009

Sci-Alpinismo in Valle di Susa


13 aprile 2009 - Punta Prato in Fiera m. 2311 - da Bivio strada Pian Gelassa q. 1310.

Dopo alcuni giorni di pioggia arriva Pasquetta , porta il sole e una splendida giornata.

Parto da solo, senza una meta precisa. In viaggio decido per il Pintas.

Salgo per 10 min. con sci in spalla, poi finalmente li calzo perchè la neve è continua.

Giunto al Pian Gelassa mi lascio attirare da una traccia di sci che sale verso i tralicci degli ex impianti. La seguo subito e anche dopo, quando va totalmente a sinistra nel bosco, per raggiungere il giusto itinerario sull'ex grosso pistone. Ha nevicato il giorno prima e nessuno è ancora sceso. La traccia si congiunge con quella fatta da un gruppetto di una decina di persone. Mentre salgo incrocio il gruppo che scende.

Giunto sotto la Punta Prato in Fiera decido che è meglio non andare al Pintas perchè la neve recente non è assestata sul traverso. Vedo che la stessa decisione l'hanno presa anche gli altri.

La neve è crostosa ma sciabile nel primo tratto poi, sul pistone, si rompe facilmente. Nella parte finale, nel bosco, con mia grande sorpresa, trovo neve marcetta su fondo consistente che permette una buona sciata ino in fondo.
Nella prima foto le mie tracce di discesa nella parte alta.
Nella seconda gli effetti del vento.
Nella terza panorama con Orsiera e Francois Pelouse.











video

sabato 11 aprile 2009

Sci-Alpinismo in Val di Rhemes


10 aprile 2009 - Vallone di Sort q. 2350 ca. - Da Rhemes Notre Dame m. 1723.
Previsioni meteo brutte su tutto l'arco alpino occidentale ma all'estremo ovest sembrava che ci fossero delle schiarite. In realtà anche in Val di Rhemes era brutto. Tutto coperto alla partenza, dopo poca salita ha iniziato a piovviginare e poi si è trasformata in nevischio.
Saliti fin poco oltre il bosco poi la scarsa visibilità ci ha fatto desistere.
Saliti dall'itinerario solito ma scesi sulle tracce di due sci alpinisti locali che hanno segnato, con delle fettucce colorate, un'altra via di discesa, più a dx scendendo, che ci ha portato in basso sulle piste da sci di Rhemes.
Bella la neve in alto, portante al punto giusto, cedevole nella parte centrale e nuovamente portante sulle piste.
Nella prima foto: salendo fra i pini e sotto la nevicata.
Nelle altre tre: il punto di arrivo.








giovedì 9 aprile 2009

Sci-Alpinismo in Val d'Ayas

8 Aprile 2009 - Colle Vascoccia m. 2559 - Da Antagnod-Mandriu q. 1744 ca.
Tempo vario con sole velato all'inizio e poi nebbia per la discesa.
Facile gita nella bella conca di Antagnod. In basso non c'è quasi più neve ma abbiamo sfruttato le piste da sci, ormai chiuse.
La prima parte della discesa si è svolta su neve molto bella mentre nella parte centrale, dove un diagonale raccorda l'itinerario sci-alpinistico con le piste, aveva già mollato e cedeva. Ma giunti sulle piste era nuovamente molto bella.
Peccato per la scarsa visibilità in discesa.
Visto dei caprioli nei boschi, scendendo in auto nella bassa valle.
Nella prima foto: sosta al colle.
Nella seconda: il pendio finale.
Nella terza: il vallone di salita.
Nell'ultima: tutto l'tinerario dalla partenza.










domenica 5 aprile 2009

Sci-Alpinismo nella Valle di La Thuile

4 aprile 2009. - Lago Verney m. 2088 e q. 2294. Da Pont Serrand m. 1602.
Partiti un pò tardi perchè siamo andati prima a Dolonne (Coumayeur) ad esplorare un itinerario per il Col d'Arp. Ma nella parte bassa non c'era neve per cui abbiamo dovuto cambiare gita.
Ambiente che fa parte del comprensorio sciistico di La Thuile. Anche la strada che sale al Piccolo San Bernardo è una pista di discesa.
Naturalmente abbiamo evitato le piste e siamo saliti per pendii laterali che sovrastano la Dora di Verney.
Giunti al Lago Verney abbiamo seguito in parte l'itinerario che sale al lontanissimo Miravidi e per questioni di tempo ci siamo fermati su un bel cucuzzolo a q. 2294.
Discesa su neve stupenda sul pendio iniziale poi sul pianoro vicino al lago sfondava un pò quindi seguito la stradina alta che era praticamente una pista con neve bella.
Tempo splendido.
Nella prima foto si vede la Punta Lancenbranlette (sopra il pino) e, a metà montagna, il gobbone di arrivo.
Nella seconda il Vallone del Breuil e le punte Ouille e Leytire.
Nella terza il punto raggiunto.
Infine un filmato della gita.








video

mercoledì 1 aprile 2009

Sci-Alpinismo nella Valle di Ollomont

31 marzo 2009 - Rifugio Champillon m. 2450. Dalla strada q. 1850 ca.
Sul Piemonte e sulla Val d'Aosta Orientale c'era tempo brutto e allora abbiamo optato per una zona dove le previsioni davano un tempo migliore.
Inizialmente bello sereno poi sono arrivate delle nebbie che hanno peggiorato la visibilità.
La meta era il Col Champillon ma giunti al rifugio, visto il maltempo incombente, abbiamo preferito fermarsi.
La neve in alto, 25 cm. di fresca su fondo compatto, era umida pesante e quindi faticosa ma più in basso, dove di fresca ce n'era poca, si scendeva benissimo.
Nella prima foto, durante la salita, si vede il Combin.
Nella seconda si notano i due canali che portano al Col Champillon.
Nella terza, dalla piazzola davanti al rifugio, si vedono il Monte Avril, la Fenetre Durand ed il Mont Gelè. Si vede anche la perturbazione in arrivo.
Aggiungo anche un filmato della gita.







video