sabato 26 settembre 2009

Escursionismo in Val Troncea

25 settembre 2009 - Colle Valletta m. 2690. Da Pattemouche m. 1589.
Gita con poco dislivello ma con molto avvicinamento. Infatti da Pattemouche non si può andare in auto e c'è da percorrere tutta la Val Troncea. Ma, visto il tempo brutto, va bene cosi'. per fortuna non ha piovuto.
Al colle ci attendeva un braco di 8/10 stambecchi.
Nelle foto momenti della salita.
Qui sotto il link della breve composizione di foto.
http://www.youtube.com/watch?v=fKHIc748hE8










giovedì 24 settembre 2009

Escursionismo in Valle dell'Arc

23 settembre 2009 - Lac Nouveau m. 2870.
Da l'Ecot m. 2046.
Nuovo tentativo dopo il fallimento del 21 agosto.
Questa volta, al corrente del giusto itinerario, in compagnia degli amici, abbiamo raggiunto questo bellissimo lago che si è formato recentemente, in seguito al ritiro del ghiacciaio.
Un pò di neve caduta nei giorni scorsi non ha disturbato più di tanto.
Mentre sostavamo al lago sono arrivati 25 militari francesi al ritorno di un'escursione sul ghiacciaio.
Hanno poi raggiunto il rifugio Des Evettes dove avevano già pernottato la notte precedente, parte in tenda e parte in rifugio.
Nella prima foto il gruppetto a metà strada.
Nella seconda la cascata Reboulaz.
Nella terza i militari francesi scendono il ghiacciaio.
Nella quarta il ghiacciaio entra nel lago e lo alimenta.
Nella quinta panoramica del lago e del ghiacciaio sul quale si vede a destra la P. Francesetti, il Colle delle Disgrazie e la Cima Piatou.
http://www.youtube.com/watch?v=PCcdT-tuVFs
Cliccare qui sopra per vedereil filmato su You Tube
















giovedì 10 settembre 2009

Escursionismo in Valle dell'Arc (Vanoise)

9 Settembre 2009 - Levanna Occidentale m. 3593
Da L'Ecot m. 2046.
Gita lunga per il notevole avvicinamento. Saliti dal Rifugio del Carro verso il Col des Pariotes m. 3057. In discesa, giunti al suddetto colle, abbiamo divallato verso Le Duis, per il vallone del Grand Fond. Tempo bello ma fresco. Qualche nube al pomeriggio.
Io mi sono fermato ad una cinquantina di metri dalla punta perchè non ce la facevo più ed ero in ritardo. Essendo un pò influenzato non respiravo bene.
Nella prima foto la vetta dal punto in cui mi sono fermato.
Nella seconda la vista spazia dal Col Girard alla punta Clavarino, alla Francesetti, alla Grande e Piccola Ciamarella per finire alla Chalanson ed alla Muraille d'Italie.
Nella terza in lontananza la Pointe des Buffettes, il Signal du Mean Martin e l'Ouille Noire. In basso in primo piano il Col des Pariotes con a sinistra il Vallone di discesa.
Nell'ultima il ricongiungimento al mio punto di sosta.
Cliccate qui per vedere il video su You Tube:


v=http://www.youtube.com/watch?xQRVxJV9Fu0








lunedì 7 settembre 2009

Escursionismo in Val d'Ayas

5 settembre 2009. Corno Bussola m. 3023. Da Estoul m. 1815.
Bella escursione in una giornata di bel tempo con temperatura fresca, +1 alla partenza.
Salito dalla via normale (sent. 3c), sceso dalla stessa sino all'altezza del Lago Lungo, dove ho preso a dx, sul sent. 3b, che mi ha portato al colletto q. 2664. Da qui sentierino molto ripido in discesa fino al Lago Bringuez (sent. 3). Poco dopo, lasciato il sent. 3, sono andato a sin. sul 4a. Quest'ultimo ha raggiunto una stradina che è rientrata sul percorso di salita.
Ampio panorama a 360° sulle montagne valdostane.
Non ho percorso, in discesa, il sentiero 3d in cresta perchè ero solo.

Nelle prime due foto due dei laghetti Palasina.
Nella terza breve tratto roccioso che ultimamente è stato attrezzato con maniglioni e scalini in ferro.
Nella quarta la croce di vetta.
Nella quinta una panoramica sul Cervino e sul Rosa.
Nella sesta il Lago Bringuez e la Punta Goa.
Nell'ultima il Lago Bringuez.
Ed infine il link del filmato che ho messo su You Tube.
http://www.youtube.com/watch?v=ijIQ-pdvZM4




























mercoledì 2 settembre 2009

Escursionismo in Valle dell'Orco

1 Settembre 2009. Punta Basei m. 3338.

Da Rifugio Savoia - Colle del Nivolet m. 2532.
Gita classica che si può fare anche con gli sci in primavera. Ampia vista sull'arco alpino.
Poco dislivello ma comunque con un discreto avvicinamento.
Un paio di punti delicati: a circa metà salita ci sono sfasciumi sull'esposto per superare una bastionata poi anche nella cresta finale. Dal buco alcune roccette portano alla croce ma c'è l'aiuto di una corda.
Nella prima foto il Carro e la Gr. Aiguille Rousse si specchiano in un laghetto.
Nella seconda foto vista sul gruppo del Gran Paradiso.
Nella terza il percorso della parte alta fino in punta.
Nella quarta i laghi del Nivolet con la nebbia.
Nella quinta dal buco vista sul Gruppo Gr. Motte e Gr. Casse, Calabre e Tsanteleina.
Nell'ultima panoramica dal Dome de Chasseforet fino alla Gr.Sassiere e Granta Parei.
E poi una presentazione delle foto.



























video